TENS

Acronimo di Stimolazione Nervosa Elettrica Transcutanea, è una modalità terapeutica che utilizza la corrente elettrica a bassa tensione. È una piccola macchia che funziona a batteria a cui sono collegati degli elettrodi che vengono posizionati sulla pelle del paziente nella zona del dolore o sul punto di pressione, generando degli impulsi elettrici che si trasmettono lungo le fibre nervose.

Il suo utilizzo principale è quello di alleviare il dolore proprio perché, stimolando i nervi, si inviano dei segnali al cervello che blocca i segnali di dolore; alcuni pensano che l’impulso elettrico stimoli il corpo a produrre le Endorfine cioè antidolorifici naturali.

È possibile utilizzare la macchina a diverse lunghezze d’onda a seconda delle situazioni patologiche, che verranno considerate dal fisioterapista durante la valutazione iniziale del paziente.

Diversi tipi di condizioni e malattie utilizzano la TENS, generalmente viene usata per problemi di tipo:

  • muscolo scheletrici,
  • osteoarticolari,
  • artrosi e fibromialgia
  • mal di schiena e collo
  • tendiniti e borsiti,

risulta molto utile per il trattamento di dolore improvviso, acuto, ma anche di quello cronico.

Utilizzando la corrente è ovviamente da evitare in caso di portatori di pacemaker, gravidanza, presenza di epilessia e aritmia.a