Tecar terapia

È una terapia fisica basata su una tecnologia avanzata, non invasiva, sviluppata negli ultimi anni con lo scopo di prevenire le patologie e soprattutto per riabilitare l’apparato muscolo scheletrico e i tessuti molli:

La Tecar si basa sul principio fisico del condensatore, attraverso delle manopole che funzionano da elettrodi, genera un campo elettromagnetico quindi un’energia biocompatibile che si diffonde localmente nei diversi tessuti in modo omogeneo.

La novità rispetto alle altre macchine sta nel fatto che l’energia non è prodotta dall’elettrodo e proiettata all’esterno, cioè sul tessuto,  ma viene richiamata dai tessuti stessi attraverso l’elettrodo che stimola la formazione di cariche elettriche naturali quindi senza controindicazioni; in questo modo è possibile arrivare in modo più omogeneo agli strati profondi della parte da trattare altrimenti non raggiungibili, accelerando i normali processi riparativi e antinfiammatori dell'organismo.

MECCANISMO D’AZIONE

La Tecarterapia è dotata di un trasmettitore radio a bassa frequenza ( 0,485 MHz), riuscendo cos’ ad avere proprietà terapeutiche eccellenti nel trattare i tessuti in modo tridimensionale.

Partendo dal principio di base, che ogni patologia che riguarda l’apparato osteo-articolare e i tessuti molli rallenta i processi biologici di riparazione dei tessuti, la Tecar sfruttando l’energia interna dell’organismo induce lo stesso a partecipare attivamente nel processo di guarigione accelerando i processi riparativi altrimenti molto lenti. Questo porta ad un dimezzamento dei tempi di recupero e guarigione.

La tecar utilizza il principio del condensatore, nel quale 2 elementi (armature) separati da un materiale isolante, sono collegati ad un generatore elettrico che crea una differenza di potenziale tra gli stessi.

Nella Tecar c’è un elettrodo mobile ed una piastra fissa, che viene posizionata a contatto con il corpo, collegati ad un generatore che crea la differenza di potenziale; insieme alla bassa frequenza a cui si lavora, questo fa si che si produca energia interna ai tessuti generata dai movimenti alternati di repulsione e attrazione, delle cariche elettriche presenti nei tessuti stessi chiamate Elettroliti.

Gli Elettroliti muovendosi all’interno dei tessuti determinano quegli effetti biologici che permettono di accelerare i processi riparativi naturali.

EFFETTI BIOLOGICI

Gli effetti della steccar sono prevalentemente tre in funzione del livello energetico utilizzato:

  1. livello basso - chimico-biologico - aumento dell’ossigenazione del sangue, attivazione del microcircolo, aumento del metabolismo delle cellule danneggiate;
  2. livello medio - meccanico - vasodilatazione, spostamento dei fluidi e drenaggio sia il sistema ematico che linfatico
  3. livello alto - termico - produzione di una profonda e omogenea endotermia cioè produzione di calore dall’interno.

tecar terapia

La scelta del livello energetico a cui lavorare dipende dalla patologia e dall’effetto terapeutico che si vuole ottenere. Per un effetto antalgico, quindi diminuzione del dolore così come nelle infiammazioni o in presenza di edemi, si lavora ad un livello energetico basso in “atermia”; per contratture, trofismo muscolare, fibrosi e infiammazioni croniche e patologie più importanti si lavora ai livelli energetici più alti.

MODALITÀ DI LAVORO

La Tecar lavora in due modalità, resistiva e capacitiva, a seconda dell’elettrodo utilizzato e del tessuto da trattare se più superficiale o più profondo. In questo modo si possono trattare tutti i tessuti biologici:

  • Resistivo, prevede l’utilizzo di elettrodi non rivestiti per cui l’azione si concentra più in profondità, nei tessuti più resistenti che si trovano tra l’elettrodo e la piastra. Si usa per le ossa, le articolazioni e la cartilagine.
  • Capacitivo, prevede l’utilizzo di elettrodi rivestiti di una particolare ceramica isolante in modo che l’azione si concentra nella zona appena sottostante all’elettrodo quindi ai tessuti più superficiali. Adatta soprattutto per le patologie dei tessuti molli.

tecarterapia

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

La Tecar in associazione con il massaggio manuale dell’operatore permette a quest’ultimo di andare più n profondità e di avere un effetto più stimolante. Ogni seduta di Tecarterapia dura circa 20-30 minuti e deve essere ripetuta almeno per 5-10 sedute.

  • prevenzione delle lesioni, in particolare nella medicina sportiva, in quanto traumi ripetuti possono favorire l’insorgenza di lesioni che minano le performance e la salute degli atleti
  • riabilitazione patologie muscolo-tendine
  • riabilitazione patologie osteoarticolari
  • massaggi, permette di eseguire massaggi superficiali e profondi agendo sul sistema linfatico e sanguigno
  • terapia del dolore, andando ad agire sulle membrane dei nocicettori e sulle fibre nervose.